Game Community Network

  

 

 

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

 

Menù principale


Piattaforma: PC

Sviluppatore: Heart Machine

Genere: Gioco di ruolo, indie, azione

Data di uscita: 31 Marzo 2016

Modalità: Single Player

Supporto per il controller: Sì

Il Drifter, un guerriero muto avvolto in un mantello rosso, che brandisce una spada fatta di luce, è un enigma. Si aggira attraverso un paesaggio devastato alla ricerca di qualcosa, ma non è molto chiaro di cosa si tratti. Di tanto in tanto si piega e tossisce sputando sangue, il che provoca uno sfarfallio sullo schermo. C'è un mistero seducente, in questa figura oscura, come se fosse un pistolero senza nome in un film western o un samurai errante, e lo stesso si può dire di Hyper Light Drifter nel suo complesso.

Si tratta di un mondo fatto di strane macchine, foreste eteree e robot troppo cresciuti. Una suggestiva sequenza introduttiva mostra degli scorci di un catastrofico evento, in cui una città futuristica scompare con un lampo di luce scintillante ed esplosivo, e quanto rimane sembra essere la conseguenza di questo. Un luogo distrutto, disseminato di resti di tecnologie avanzate a lungo dimenticate. Non è un mondo morto, dal momento che ci sono persone e creature, alcune delle quali sono amichevoli, ma ci si sente come se si stesse esplorando la scia di alcuni incredibili disastri.

Si tratta però di un mondo post-apocalittico sorprendentemente bello, portato alla vita mediante una tavolozza di colori vivaci ed un'intricata pixel art. L'atmosfera è spettrale e malinconica; artisticamente è un trionfo, ma le considerazioni estetiche possono essere un po' fuorvianti. Ci sono alcuni momenti di tranquilla esplorazione, ma Hyper Light Drifter è un gioco d'azione veloce e difficile. Non è mai detto realmente qualcosa riguardo al vagabondaggio, alll'impostazione o anche a quello che si suppone di fare. Questo approccio minimalista conferisce un alone d'intrigante mistero, ma può anche far sentire questo gioco come se non avesse una meta. Si passano le prime fasi di gioco in maniera persa e confusa, cercando di dare un senso a tutto ciò. Ci sono altri personaggi, ma parlano in gergo o mediante oscuri fumetti.

Tuttavia degli obiettivi cominciano a formarsi lentamente nelle vostre menti, come l'utilità che si ha nel raccogliere degli oggetti a forma di rombo, che si ottengono di solito combattendo attraverso dei sotterranei che portano ad un villaggio al centro della mappa. Il mondo è interconnesso, e non c'è nessun aiuto per guidarvi nella direzione giusta. Potreste incappare in aree che sembrano incredibilmente difficili, annotandole mentalmente per non tornarci più tardi, fino a quando non abbiate migliorato le vostre abilità. Questa forma di struttura libera e non lineare è a volte confusa, ma offre una quantità soddisfacente di libertà.

In realtà, però, l'aspetto principale di Hyper Light Drifter è il combattimento. Il gioco offre un variegato bestiario di nemici inesorabilmente aggressivi, ma tutti hanno degli schemi di attacco che possono essere appresi e sfruttati. È quando si combatte contro diversi tipi di nemici in una sola volta, di solito in spazi stretti e pieni di trappole, che le cose si fanno difficili. Potete sparare con la pistola o attaccare con la spada, ma non potete sopportare molti danni. Osservare attentamente i movimenti dei vostri avversari è la chiave per sopravvivere ad una battaglia. È quasi come un gioco di puzzle, in cui si sa esattamente quali nemici attaccano per primi, dove ci si deve muovere e quando utilizzare i vostri materiali di consumo per la vostra salute limitata.

I dungeon nascondono i momenti di combattimento più soddisfacenti del gioco, ed il loro aspetto cambia dinamicamente intorno a voi, costringendovi a cambiare costantemente le vostre tattiche. Ad esempio, dopo aver ucciso un nemico, un muro che vi forniva una copertura da un cecchino sull'altro lato della camera scompare improvvisamente. Queste sezioni offrono una sfida divertente, e c'è una soddisfazione nel danzare per una stanza ed uccidere tutto senza prendere un colpo. Se vi trovate in una prigione e a corto di elementi per la salute, siete nei guai. Bisogna andarsene e setacciare maggiormente il mondo soprastante, o raggiungere in qualche modo la stanza successiva, che probabilmente pullula di nemici potenti, mentre voi siete a corto di HP.

Questo è un gioco per il quale occorre una buona dose di determinazione, ed un sacco di gente non avrà la pazienza di passare attraverso le battaglie più estenuanti, in particolare contro i boss incredibilmente ostici. I nemici regolari sono abbastanza difficili da affrontare, ma quando si combatte contro gruppi di essi con un boss che scatena ondate di attacchi sempre più feroci, diventa una vera e propria prova di resistenza. In definitiva, come si reagisce a questi picchi di difficoltà dipende dal vostro temperamento. Se siete il tipo di giocatore che ha la forza di provare più e più volte fino a quando non padroneggia il gioco, Hyper Light Drifter è per voi. In caso contrario, quasi certamente rinuncerete dopo poche ore.

C'è un sacco di cose da amare, in Hyper Light Drifter. Le animazioni espressive ed eleganti rendono i combattimenti ed il mondo una gioia. Il visual design e la musica sono meravigliosi. Inoltre vale la pena di superare un sotterraneo con un solo frammento di salute. Tuttavia, la costante difficoltà, soprattutto quando si combatte contro i boss, rende questo titolo un'esperienza adatta ad un tipo molto specifico di giocatore. Se si ha la volontà di superare le sue tante prove, risulta gratificante; è un gioco d'azione senza compromessi. In caso contrario, ci si potrebbe sentire come se si stesse sbattendo la testa contro un muro di mattoni incredibilmente bello.

Fonte: pcgamer.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Cortesemente, effettua il login o registrati per postare commenti.


Condividi questa pagina di GC Recensioni

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn