Game Community Network

  

 

 

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

 

Menù principale


Piattaforma: PC

Sviluppatore: Pieces Interactive

Genere: Hack and slash, azione

Data di uscita: 6 Aprile 2016

Modalità: Single player, multiplayer, coop

Supporto per il controller: Sì

Pieces Interactive ha pubblicato il suo gioco rogue-like pieno d'azione Kill to Collect tramite Steam; questo titolo è un futuristico hack and slash cyberpunk, con visuale dall'alto verso il basso. Viene offerto con una modalità multiplayer online fino ad un massimo di quattro giocatori ed altrettanti personaggi unici fra cui scegliere, giocabili ciascuno in un modo specifico. L'idea è abbastanza semplice, ossia cacciare bande e boss per ottenere le loro taglie, attraverso una serie di piano per ogni missione. Dovete raggiungere l'ultimo piano ed abbattere il capo.

Il divertimento non consiste solo nell'essere in grado di battere il nemico, ma c'è anche un elemento di casualità ogni volta che si gioca. Fra un piano e l'altro si arriva in una zona dove c'è un negozio dove nuovi materiali di consumo possono essere acquistati, con le parti ottenute dall'eliminazione dei nemici in ogni livello, con un bonus se siete riusciti a superarlo senza subire danni. Questi elementi sono casuali, il che significa che potrete acquistare, in linea di massima, cose come velocità extra, scudi, armi a proiettile e simili. C'è anche la possibilità di aggiornare le abilità dei personaggi per mezzo di power-up, e questi includono una maggiore potenza d'attacco e la riduzione dei costi per il recupero della salute perduta. Questo è casuale e quindi c'è un aspetto di fortuna, ma che aggiunge un tocco di mistero alla meccanica del gioco.

Il gameplay di base di combattimento è molto diverso fra i quattro personaggi "Hunter", che includono una femme fatale armata di spada, un personaggio che usa delle braccia robotiche come armi, un ufficiale ben corazzato e con una massiccia pistola ed una specie di scavenger folle che posiziona torrette e che effettua degli attacchi con l'elettricità. Tutti i personaggi condividono una manovra che consente loro di schivare e delle armi a distanza, che possono essere raccolte e scambiate nel corso del gioco, ma il nucleo del combattimento è abbastanza chiaro ed è il seguente: i giocatori dovranno prepararsi quando i nemici si avvicinano, e di conseguenza si dovranno imparare degli schemi di attacco e di contrattacco, oppure usare le armi nemiche contro loro stessi.

In un primo momento c'è un po' di rigidità ed occorre abituarsi alle tempistiche; per esempio, non puoi annullare un'azione di attacco per schivare e viceversa, e questo può portare ad una morte prematura. C'è un sacco di occasioni in cui l'ambiente non lascia sufficiente spazio per schivare alcuni nemici. Queste sono cose di cui si deve essere consapevoli, ma forse la causa peggiore di frustrazione e di una rapida scomparsa sono dei piccoli robot, che possono fondamentalmente far scendere quasi tutta la vostra salute con un colpo da kamikaze. Nel vivo dell'azione è abbastanza facile perdere di vista questi piccoli robot fino a quando è troppo tardi, e dato che in questo gioco non ci sono dei checkpoint, si dovrà ricominciare dall'inizio.

Per quanto riguarda le missioni, si è in grado di seguire una modalità storia che comprende un paio di scene per aggiungere un po' di scopo, ma è possibile saltarle, scegliere una taglia ed andare avanti con l'azione. C'è una modalità sfida quotidiana, che richiede di completare 8 piani generati in modo casuale, con due opzioni in più: una sfida rigiocabile ed una missione di sfida unica, ed entrambe vantano una propria classifica per confrontarsi con gli altri.

In termini di presentazione, il gioco è ben avvolto da una colonna sonora con sintetizzatore tipica degli anni '80, che è abbastanza dolce e che si adatta perfettamente al tema cyberpunk. La grafica è funzionale, con animazioni di base accoppiate con una discreta varietà di tipi di nemici, ma l'aspetto industriale di ogni livello non è molto interessante e avrebbe potuto presentare camere più varie.

Per quanto riguarda il gioco sul lungo termine, c'è il multiplayer di cui sopra per quattro giocatori online, e purtroppo non è presente una modalità co-op locale, anche se potrebbe essere aggiunta in seguito. Questo sembra un peccato, perché il gioco avrebbe funzionato molto bene con un opzione locale. Ci sono dei livelli di difficoltà maggiori, armi sbloccabili e skin dei personaggi, e queste cose dovrebbero essere interessanti. L'elemento di casualità significa anche che la rigiocabilità è alta.

Kill to Collect è un interessante e divertente gioco d'azione, che ha la capacità di catturarvi. C'è un preciso livello di differenza fra i quattro personaggi che potrebbe cambiare la vostra opinione sul gioco, quindi è necessaria un po' si sperimentazione per aiutarvi ad abituarvi. Anche se il gioco è stato annunciato come un titolo multiplayer online, è anche molto divertente da giocare da soli.

Se siete dei fan dei giochi pericolosi rogue-like ed in grado di gestire da vicino un titolo di combattimento con vista dall'alto verso il basso, allora troverete che Kill to Collect è un'esperienza divertente e coinvolgente. Dato che non si tratta del gioco hack and slash più complesso che ci sia, è appastanza semplice per essere un "prendi e gioca" che offre qualcosa a chiunque abbia voglia di fare una partita. Con un fresco tema fantasientifico ed una musica elettronica travolgente, vale la pena di provare questo titolo per PC, nonostante i suoi effetti visivi che sono, in generale, semplicistici.

Fonte: cramgaming.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Cortesemente, effettua il login o registrati per postare commenti.


Condividi questa pagina di GC Recensioni

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn