Game Community Network

  

 

 

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

 

Menù principale


I fan di TMNT sono eccitati per Teenage Mutant Ninja Turtles: Mutants in Manhattan, ma scoprite il motivo per cui chi scrive pensa che questo titolo non supererà la campagna pubblicitaria, senza una modalità co-op locale. Dopo un certo numero comico di fallimenti, Activision e Platinum Games hanno finalmente annunciato Teenage Mutant Ninja Turtles: Mutants in Manhattan.

Con lo sviluppatore Platinum Games che ha rilasciato il molto apprezzato Transformers: Devastation, le aspettative per il nuovo titolo TMNT sono alte, ed è comprensibile. Tuttavia, c'è qualcosa che mi ha fatto pensare che Teenage Mutant Ninja Turtles: Mutants in Manhattan non supererà l'hype, il fatto che potrebbe non avere una modalità co-op locale.

A mio parere, uno degli elementi più importanti di tutti i buoni giochi riguardanti le Tartarughe Ninja è stato la modalità co-op locale. Per quanto doloroso possa essere, immaginate per un attimo un mondo in cui giochi come Turtles in Time siano solo in single player. Semplicemente non sarebbero gli stessi giochi, ed anche se ricevessero dei complimenti per le altre cose ben fatte, dubito che molti li ricorderebbero affettuosamente. Per questo motivo ho questa preoccupazione riguardo a questo gioco. Si consideri che questo non è confermato. In questo momento sappiamo, da quanto è trapelato riguardo al gioco, che Teenage Mutant Ninja Turtles: Mutants in Manhattan avrà la modalità co-op online.

Apprezzo che questa modalità verrà inclusa. Sono sicuro che trascorrerò un sacco di tempo a pattugliare la New York in grafica cel-shading con i miei amici online, ma niente batte il fatto di giocare con gli amici nella stessa stanza e con la stessa console. L'esperienza sociale della modalità co-op locale è un qualcosa che ho trovato difficile replicare quando si gioca online. In poche parole, mi piacciono molto le esperienze che forniscono un multiplayer co-op locale di alta qualità. Speriamo che Platinum Games prenda in considerazione il fatto che Teenage Mutant Ninja Turtles: Mutants in Manhattan possa essere uno dei migliori titoli da giocare in co-op locale per i sistemi dell'attuale generazione.

Prendete Bayonetta 2 di Platinum Games, per esempio. Questo gioco è stato acclamato dalla critica, ed è considerato da molti come uno dei più forti titoli disponibili per Wii U. Porta in tavola una serie di miglioramenti rispetto al gioco originale, fra cui la ben accolta modalità co-op chiamata Tag Team Climax. Come si potrebbe indovinare, questa modalità è solo online. Quando si dà un'occhiata agli altri giochi che Platinum Games ha sviluppato, diventa evidente che lo studio tenta di evitare del tutto il multiplayer, con la maggior parte dei suoi titoli che sono rigorosamente in single player. In realtà l'unico gioco di questo sviluppatore che ha fornito un'esperienza multiplayer, costruita da zero, è stato Anarchy Reigns, ma come Bayonetta 2 è solo online.

Fino ad oggi, solo The Wonderful 101 di Platinum Games ha il supporto per il multiplayer locale. Si tratta di un gioco eccentrico, in esclusiva per Wii U, rilasciato un paio d'anni fa. Ad ogni modo, sono sicuro che Platinum Games potrà realizzare un grande gioco TMNT. Lo studio ha dei talenti incredibili, e sono entusiasta di vedere questo e gli altri giochi che la società realizzerà in futuro. Tuttavia, penso comunque che un gioco TMNT ha bisogno della co-op locale per raggiungere veramente il suo pieno potenziale e, se Mutants in Manhattan non avrà questa modalità, non andrà bene. Teenage Mutant Ninja Turtles: Mutants in Manhattan sarà disponibile quest'estate per PC, PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox 360 e Xbox One.

Fonte: gamerant.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Condividi questa pagina di GC Recensioni

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn