Game Community Network

  

 

 

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

 

Menù principale





Dopo aver affrontato una tendenza al ribasso, con le sue ultime uscite, Ubisoft ha confermato che non verrà rilasciato alcun Assassin's Creed nel 2016. A seguito di una scia di oltre otto anni di uscite annuali, la notizia è arrivata come uno schock per molti, anche se hanno visto che la serie ha lottato per un po' per ritrovare lo sclancio di un tempo.

La difficile decisione che è stata presa da Ubisoft potrebbe avere senso per i fan che hanno notato la stagnazione del franchise, ma per Ubisoft è stata una decisione di business presa ad un grande costo. Con oltre 80 milioni di copie vendute complessivamente, Assassin's Creed è un'enorme fonte di reddito, il cui carburante è una forza lavoro a livello mondiale, ossia gli oltre 9.000 dipendenti della società.

Per dirla in prospettiva, di seguito sono riportate le vendite di ciascuna delle principali uscite per le console domestiche:

Assassin's Creed - Circa 11.28 milioni di unità vendute.

Assassin's Creed II - Circa 11.36 milioni di unità vendute.

Assassin's Creed: Brotherhood - Circa 6,92 milioni di unità vendute.

Assassin's Creed: Revelations - Circa 9.18 milioni di unità vendute.

Assassin's Creed III - Circa 13.05 milioni di unità vendute.

Assassin's Creed IV: Black Flag - Circa 12.72 milioni di unità vendute.

Assassin's Creed: Unity - Circa 7.66 milioni di unità vendute.

Assassin's Creed: Rogue - Circa 2,38 milioni di unità vendute.

Assassin's Creed Syndicate - Circa 4.12 milioni di unità vendute.

Ci sono due cose da notare circa i dati di cui sopra. La prima è che Assassin's Creed: Unity e Assassin's Creed: Rogue sono stati lanciati all'interno della stessa finestra di rilascio, e mirati per diverse generazioni di hardware delle console domestiche. Pertanto, essi potrebbero essere trattati come un rilascio pseudo-singolo per un totale di 10.040.000 copie vendute. In secondo luogo, Assassin's Creed: Syndicate ha debuttato quattro mesi fa e vedrà un aumento delle vendite con la discesa del prezzo. A seconda di quanto farà bene nel 2016, il suo esordio relativamente ben accolto significherà se la tendenza al ribasso sarà più o meno drammatica rispetto a quanto molti analisti hanno anticipato.

Con questi dati in mente, Ubisoft può aspettarsi una media di vendite per ogni uscita per console di circa 9,5 milioni di unità, che equivalgono a 570.000.000 di dollari di fatturato totale. Tuttavia, tenendo conto delle tendenze recenti, sarebbe una scommessa più che sicura dire che un nuovo gioco di Assassin's Creed lanciato su Xbox One, PS4 e PC venderebbe fra i cinque e i sei milioni di unità, a condizione di rimanere all'interno della deviazione prevista in base alle uscite più recenti. Questo corrisponderebbe a circa 330 milioni di dollari di fatturato totale..

Questo non racconta tutta la storia, però. Una parte significativa del costante afflusso di denaro proveniente dalle vendite di Assassin's Creed riguarda le microtransazioni, i DLC ed altro, in grado di raddoppiare il flusso di entrate derivante da ogni rilascio. Senza un gioco di Assassin's Creed previsto per il 2016, Ubisoft perderà milioni di dollari entro la fine dell'anno. A questo punto la decisione di aspettare un anno per far uscire un prossimo titolo di Assassin's Creed riguarderà milioni di persone, se non di più. Questo valore perduto sarà difficile da misurare, ci sarà una diminuizione dei fan della serie, che desiderano una maggiore evoluzione di questa provata formula.

Si tratta di una decisione rischiosa che metterà una straordinaria enfasi sulla prossima uscita. I giocatori e gli investitori guarderanno al momento del rilascio di Assassin's Creed nel 2017, inevitabilmente, con occhi attenti a come Ubisoft rinvigorirà il franchise con energia ed innovazione, un gioco che è stato considerato uno degli IP di maggior impatto fra i videogiochi moderni.

Fonte: gamerevolution.com

Tutti i trailer di Assassin's Creed in stile cinematografico:

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn


Condividi questa pagina di GC Recensioni

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to Stumbleupon