Game Community Network

  

 

 

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

 

Menù principale


Nintendo ha recentemente annunciato l'uscita della sua prossima console, il Nintendo Switch, che avverrà nel mese di marzo del 2017. Ufficialmente, Nintendo ha comunicato che fino a tale data non verranno fornite informazioni precise, come i dettagli delle specifiche hardware, la durata della batteria del dispositivo portatile e persino i titoli dei giochi di lancio. Comunque sappiamo già qualcosa.

Quanto costerà?

Questa è una delle domande a cui è più difficile rispondere, dato che Nintendo non ha riferito una gamma di prezzi, anche se la società ha sempre cercato di mantenere dei prezzi ragionevoli; questo, tuttavia, per il fatto che le tecnologie finora conosciute sono meno potenti e quindi meno costose di prodotti rivali come Xbox e PlayStation.

Il miglior punto di riferimento per fare un'ipotesi è il negozio Tesco, che per quello che veniva prima chiamato Nintendo NX aveva citato un prezzo di 349,99 sterline per i consumatori del Regno Unito. La conversione in dollari non è così facile per via delle recenti turbolenze della sterlina, ma è probabile che questa cifra si traduca in 450 dollari.

Nintendo ha utilizzato la strategia del mantenere bassi i prezzi del suo hardware, per guadagnare maggiormente dalle vendite del software. La console Nintendo Wii venne lanciata ad un prezzo di 179,99 sterline o 250 dollari, un costo ragionevole per un "gioco per famiglie".

Cosa c'è sotto il cofano?

Il produttore di GPU Nvidia ha confermato che un "processore Tegra personalizzato" dà potenza al Nintendo Switch.

"L'esperienza di gioco del Nintendo Switch è anche supportata da un software completamente personalizzato, fra cui un motore fisico rinnovato, nuove librerie e strumenti di gioco avanzati. Nvidia ha inoltre progettato delle nuove API di gioco per sfruttare pienamente questa performance. L'ultima AP, NVN, è stata costruita appositamente per portare un gioco veloce e leggero ai giocatori."

Nintendo ha scelto di sfruttare l'esperienza di Nvidia, nella realizzazione di una potente piattaforma di mobile gaming. Il portatile Nintendo Switch ha un'architettura Tegra specificamente progettata per adattarsi all'approccio unico di Nintendo per questa console ibrida.

Effettuare il passaggio da un utilizzo all'altro

Nintendo ha una visione ambiziosa per lo Switch, ed ha finalmente rivelato di cosa si tratta. In sostanza, i controller wireless della nuova console - chiamati Joy-Con - sono sganciabili ed agganciabili alla piattaforma di base, che è portatile ed ha uno schermo. Questi controller sono ricaricati per mezzo dell'unità Dock.

Per giocare in un ambiente tradizionale come il soggiorno di casa, si utilizza la piattaforma della console collegandola al Dock, il quale viene a sua volta collegato al televisore. In questo modo si gioca con i Joy-Con wireless separati dalla piattaforma mobile. È il passaggio successivo che diventa molto interessante e che rende il Nintendo Switch davvero unico.

In qualsiasi momento è possibile rimuovere la piattaforma di base, dotata di schermo, dall'unità Dock ed agganciare ad esso i Joy-Con, e la console sarà "switch" (interruttore) senza soluzione di continuità, diventando così un dispositivo portatile.

Il Dock serve per collegare la console al televisore e per ricaricare la batteria

Nintendo ha spiegato: "Il Dock del Nintendo Switch è stato realizzato in modo che sia estremamente facile passare senza problemi dal gioco con il televisore alla modalità portatile." Questo significa che il Dock, con fantasia, è un grande connettore HDMI ed un caricabatterie, in fondo.

"Il Dock non è l'unità principale del Nintendo Switch. L'unità principale del Nintendo Switch è quella con lo schermo a cristalli liquidi, a cui possono essere collegati e scollegati i due controller Joy-Con. La funzione principale del Dock del Nintendo Switch è di fornire una uscita per il televisore, così come la ricarica e l'alimentazione del sistema."

Giochi di terze parti

Solo perché noi navigatori di Internet non sapevamo quale fosse il funzionamento interno del Nintendo Switch, non significa che società di terze parti come Ubisoft, Square Enix, Activision, SEGA ed altre non siano saltate a bordo del nuovo hardware.

Ci sono alcuni giochi più importanti di altri, fra le produzioni di questi studi, come Pokémon Company, che ha promesso un nuovissimo gioco Pokémon per Nintendo Switch perché è impressionato da ciò che vede. Nintendo, dal canto suo, sta lavorando su un nuovo Mario, e porterà il gioco a mondo aperto Zelda: Breath of the Wild, presumibilmente come titolo di lancio.

Gli errori commessi con la console Wii U

Nintendo ha fatto un pasticcio con la console Nintendo Wii U, che doveva essere un aggiornamento dell'originale, ma che non ha fatto nulla per distinguersi dal suo predecessore. La società ha solo ammesso che non è stato fatto abbastanza per indicare chiaramente quale fosse la differenza.

Il capo di Nintendo America Reggie Fils-Aime, parlando con Eurogamer del Nintendo NX, aveva detto: "Dobbiamo fare un lavoro migliore per aiutare le persone a comprendere la sua unicità e che cosa significa per l'esperienza di gioco."

Nintendo ha bisogno di evitare un altra Wii U o anche un 3DS, che sono rimasti bloccati nelle storie di successo che sono il Wii e il DS. Nintendo ha sempre affascinato i giocatori più casual, orientandosi verso le famiglie, ma sembrava ignorare che questi dati demografici non pagano con la stessa attenzione per i dettagli e per le differenze, che sono stati persi nelle versioni successive delle console, quindi non nel modo in cui Nintendo aveva sperato.

Terremo d'occhio i grandi sviluppi del Nintendo Switch man mano che ci dirigeremo verso il mese di marzo del 2017.

Fonte: beta.releases.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Condividi questa pagina di GC Recensioni

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn