Game Community Network

  

 

 

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

 

Menù principale





Piattaforme: PC, PS4, Xbox One

Sviluppatore: Fatshark

Genere: Azione

Data di uscita: 23 Ottobre 2015

Modalità: Single player, multiplayer coop

Supporto per il controller: Sì

Personalmente sono un grande fan del franchise Warhammer, sia che si tratti della variante fantasy sia di quella 40k. Games Workshop ha dato una licenza di Warhammer a Fatshark, il che è sorprendente perché di solito Games Workshop distribuisce licenze per 40k, piuttosto che per il gioco fantasy. Oltre a Total War: Warhammer e ad una conversione per PC del gioco da tavolo Warhammer Quest, non ci sono altri giochi fantasy di Warhammer su Steam, mentre i giochi 40k sono molto più abbondanti. Anche se non credo che l'asticella sia stata messa molto in alto con i recenti giochi con licenza di Games Workshop, lo sviluppatore Fatshark è riuscito a realizzare un gioco divertente in co-op, cioè Warhammer: Vermintide, che è fondamentalmente Left 4 Dead con i personaggi di Warhammer.

Warhammer: Vermintide si gioca allo stesso modo della serie Left 4 Dead. I giocatori possono giocare in co-op con un massimo di altri tre giocatori, per andare da un punto sulla mappa ad un altro, durante il tentativo di completare tutti gli obiettivi indicati sullo schermo. Cosa separa Vermintide da Left 4 Dead, tuttavia, è l'enfasi sul combattimento corpo a corpo. Mentre le munizioni sono abbondanti in Left 4 Dead, in Vermintide le armi a distanza hanno una quantità minore di munizioni. Il risultato è un gioco più intenso, perché i giocatori rischiano di farsi male più spesso rispetto a Left 4 Dead.

I tipi di nemici imitano quelli di Left 4 Dead. Come in questo gioco ci sono zombie normali e speciali, in Vermintide si hanno Smoker, Hunter, Splitter ed altri. Unici in questo gioco sono Stormvermin, un nemico pugile, e Ratling Gunner, un ratman con una minigun. La mia lamentela maggiore con questo gioco non riguarda i tipi di nemici, ma come gli Stormvermin depongono le uova. A differenza degli altri nemici speciali, gli Stormvermin possono deporre le uova in gruppi, e ci sono stati casi in cui le uova sono state deposte su di me e questo, fondamentalmente, mi ha ucciso. Non mi piace l'idea di un nemico in stile pugile che depone delle uova a gruppi, perché penso che ogni nemico speciale dovrebbe essere unico.

Le mappe sono ben progettate e con vari tipi di obiettivi. In definitiva, nelle mappe c'è abbastanza varietà per far sì che il gioco non diventi stantio. Prima di iniziare una missione, ci sarà una qualche esposizione sul perché ci si sta muovendo in quell'area, ma la storia è di solito qualcosa come "questo ci aiuterà ad uccidere gli uomini ratto che attaccano la città", che riassume in sostanza la trama del gioco.

In vermintide esistono cinque diverse classi personalizzabili. Tutte hanno accesso alle armi standrad per la distanza ed il corpo a corpo, ma l'unica vera differenza fra di loro è una leggera diversità nella scelta delle armi. Ad esempio, gli elfi hanno gli archi ed i soldati hanno le pistole. Questo, insieme a modelli di personaggi unici, è l'unica differenza nella scelta fra le classi. Per aumentare la rigiocabilità, Vermintide dispone di un sistema di loot casuale. Alla fine di ogni missione, si ottiene un'arma a caso che ha la possibilità di aumentare in rarità in base a quanti obiettivi hai completato durante la missione. Anche se il sistema del bottino mi piace, trovo frustrante il fatto che si possa non ottenere un articolo anche dopo molte missioni.

Anche se non direi che Warhammer: Vermintide è un titolo innovativo, è un gioco solido, se siete alla ricerca di azione in prima persona co-op. L'estetica di Warhammer Vermintide può non essere per tutti, ma a me piace molto. Speriamo che un futuro DLC aggiunga dei nemici orchi o caos contro cui possano combattere i giocatori.

Fonte: denkiphile.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Cortesemente, effettua il login o registrati per postare commenti.



Condividi questa pagina di GC Recensioni

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn