Game Community Network

  

 

 

"In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli." Matteo 18, 3

In Internet si può trovare un buon numero di siti web per "videogiocatori cristiani". Le forme e le modalità con cui appassionati di videogiochi non disdegnano di proclamare la loro fede sono molteplici; in questi siti, talvolta, sono presenti anche dei forum. Se qualcuno di voi, però, provasse a fare una ricerca, noterebbe che quasi tutti sono in lingua inglese. Per quanto riguarda il panorama videoludico italiano, infatti, ben pochi giocatori amano definirsi pubblicamente "Cristiani". Anzi, la maggior parte dei "profili" di un buon numero di appassionati di videogiochi, si compiace di tematiche appartenenti al "lato oscuro", con simboli, frasi, citazioni, modi d'esprimersi, etc. Questo è sotto gli occhi di tutti. Perché, dunque, un giocatore non può essere felice di dirsi "Cristiano"? Game Community tenterà di fare qualcosa in merito, nel suo piccolo. È infatti in preparazione il sito GC = Gesù Cristo, che sarà un social network per videogiocatori Cristiani. Gesù è il Signore! Lode e gloria a Te, Signore Gesù!

 

Menù principale





Piattaforme: PC, PS4, Xbox One

Sviluppatore: Treyarch

Genere: Sparatutto in prima persona

Data di uscita: 6 Novembre 2015

Modalità: Single player, multiplayer

Supporto per il controller: Sì

L'evoluzione degli sparatutto post-moderni è qui, e il mercato è affollato di tattiche di combattimento basate sull'azione di squadra e sui miglioramenti cibernetici, fra cui le modalità di mobilità e visione avanzate. Abbiamo un sacco di marine spaziali, pareti su cui correre, ed abbastanza tecnologia installata sulle persone da rinunciare ufficialmente al termine "vita" in favore di "periodo di garanzia".

Non lo ripeterò mai abbastanza: Call of Duty. Nome familiare, franchise annuale con più sviluppatori. È stato parodiato in spettacoli televisivi e film della cultura pop. Questo non è solo un grande gioco, si tratta di un titolo AAA che viene rilasciato su console e raggiunge il grande pubblico. Anche se l'anno scorso Call of Duty: Advanced Warfare è stato ben accolto, sia questo sia il precedente Ghosts sono stati criticati per la deludente modalità campagna, così come per alcuni elementi del gameplay che si sentivano ingannevoli. La campagna sta diventando secondaria rispetto al multiplayer. Cosa fa Treyarch? Possono rafforzare il marchio, spingere la rotazione del franchise e continuare il successo di Black Ops e Black Ops II ? Come migliorare una serie che si puntella sulle emissioni annuali, senza perdere il nucleo che caratterizza Call of Duty?

Si inizia il gioco selezionando un uomo o una donna, il che non ha alcun rapporto diretto con la storia stessa e può essere cambiato fra le missioni. La personalizzazione del viso è limitata, ma in seguito si può cambiare l'uniforme. Treyarch ti proietta in combattimento come un soldato delle operazioni speciali, che deve estrarre il Presidente dell'Egitto da un centro di detenzione. Pistola in mano, il primo assaggio di combattimento è con un fucile mitragliatore, arma al fianco e la volontà di sopravvivere. Avevo già giocato tutte le modalità di gioco deathmatch prima di arrivare alla campagna, e posso dirvi che sembrava strano per essere un semplice soldato.

Alla fine si ottengono dei miglioramenti cibernetici che comprendono tre distinti nuclei informatici (si pensi a poteri speciali con diversi set di abilità), diverse modalità di visione e piattaforme tattiche (perks passivi). La seconda missione vi introduce in questi potenziali poteri. Dico potenziali, perché durante questa missione dovrete sceglierne alcuni da sbloccare. Man mano che giocate, le vostre armi vengono potenziate. Con l'avanzamento vengono aggiornate le capacità speciali e le armi. Dopo qualche tempo, dovreste avere una conoscenza abbastanza buona di come usare i vostri poteri aggiuntivi, come la possibilità di fare un doppio salto e di correre sui muri. Quest'ultima capacità non è essenziale, ma vale la pena sbloccarla.

Non sto cercando di spiegare l'intero gioco o tutte le meccaniche coinvolte, ma vorrei soffermarmi su alcune fra le più importanti. In primo luogo vi sono dei poteri cibernetici che hanno un albero delle abilità limitato a due livelli, così come le "piattaforme TAC" passive, con due slot ciascuna, dei vostri cinque loadout personalizzabili. Si potrebbero semplicemente voler cambiare un po' le cose a seconda della situazione. Ci sono le skin personalizzabili, così come la possibilità di colorare le cose, una caratteristica benvenuta che consente di andare in giro con un fucile rosa (!). Eventuali modifiche della colorazione dell'abbigliamento e delle armi, si riflettono sul tuo personaggio sia in gioco sia durante i filmati. Ho visto un paio di scene, mentre stavo giocando come una donna, che erano particolarmente potenti, similmente a quanto era "tosta" Sigourney Weaver in Alien.

Non ho interesse a rovinare alla gente il contenuto della campagna, ma dico questo: ho completato il gioco (sia le missioni personali sia quelle cooperative), ho visto il finale e vorrei giocare ancora e ancora. Questo non solo per completare le sfide, ma per raccogliere più cose che non avevo preso la prima volta. La storia è chiara e completa, ma ci sono dei misteri da risolvere e, se non vi si dedica del tempo, si graffia solo la superficie. L'altra ragione è che giocare in modo cooperativo può influenzare l'esperienza della storia, e non solo perché si chiacchiera durante i filmati. Come accade comunemente in uno sparatutto co-op, se un giocatore va troppo lontano, la persona che è rimasta indietro viene teletrasportata in avanti. Questo è considerato accettabile, ma quello che ho visto è che lo schermo si oscura durante la scena, e quindi ci sono stati dei momenti in cui ho sentito solo l'audio.

L'altro aspetto è che la campagna prevede comunque una squadra di massimo quattro membri, e questo è esattamente il motivo per cui evito in temine "modalità single-player". L'intelligenza artificiale è reattiva alla quantità di soldati della vostra squadra, ma semplicemente non è incrementale. Invece, Treyarch ha sviluppato un metodo per aumentare significativamente il livello di sfida, altrimenti il gioco diverrebbe esponenzialmente più facile con l'aumentare dei partecipanti. Così, invece di raddoppiare la quantità di soldati nemici per ogni giocatore aggiunto, si ha una sfida significativamente più elevata, con l'aggiunta di nemici più intelligenti, diversi ed appropriati. Parlando della personalizzazione, quando vi trovate nella pausa fra le missioni, c'è molto da fare e da vedere, come aggiornare i propri nuclei informatici, organizzare i trofei, configurare i diversi loadout ed esplorare il Personal Data Vault. All'interno del PDV c'è un intero wiki di Black Ops, simulato come se fosse in Internet, sulla base di ciò che hai trovato nel gioco. C'è anche la modalità di combattimento nel simulatore per la formazione, che può ospitare da uno a quattro giocatori, che possono prendervi parte o fare da spettatori, al sicuro nelle proprie case.

C'è un gioco nascosto, un follow-up del gioco arcade incluso in Black Ops II, Ops Arcade Dead 2. Si tratta di uno sparatutto con visuale top-down in stile 8 bit, a cui vale la pena giocare. Diventa difficile e veloce, ma ci sono tante cose meravigliose da trovare. C'è un livello di corsa RC che sembra essere un omaggio a RC Pro Am, e ci sono dei potenziamenti che passano da uno Smash TV-look ad una visuale in prima persona che ti dà una capacità di andare veloce. È un fantastico Easter Egg che è così ricco che potrebbe prendere la vostra attenzione.

La modalità storia della campagna è pesante, e considerando che è di 11 livelli, alcuni dei quali sono maratone, mi piacerebbe che offrisse almeno 10-12 ore con una sana sfida ed un ritmo rapido. Non ci si ferma qui, però, perché è necessario completare almeno un altro playthrough e scavare molto nel Personal Data Vault, per scoprire i misteri. Oh, so che Trayarch ha lavorato duramente per mantenere questi segreti, ma c'è una seconda modalità campagna per sbloccarli. Dopo aver visto tutti i filmati del gioco e livelli completamente diversi, dovreste provare la modalità Zombie. Dopo averci passato tre ore ed averne appena scalfito la superficie, sono abbastanza sicuro che ci giocherò un sacco di tempo.

La modalità Zombie è un gioco fatalista, in cui non si va per sopravvivere, ma con l'unico scopo di sbloccare i suoi segreti e resistere il più a lungo possibile, con le ondate di zombie che diventano progressivamente più ostili e che cercano di sopraffarvi. I quattro personaggi della squadra sono doppiati da Heather Graham, Ron Perlman, Jeff Goldblum e Neal McDonough; il filmato di apertura è oscuro e non è molto umoristico, ma quando si gioca le interazioni fra i personaggi sono a volte esilaranti. L'anno è il 1920 e non vi è una città enorme da esplorare. Io davvero non voglio andare nello specifico, ma ci sono dei poteri in gioco che includono il trasformarsi in una bestia con due ali da pipistrello, e che potrebbe assomigliare a Cthulhu. Al suo interno, però, questa modalità di gioco è ancora basata sugli zombie, con l'acquisto di aggiornamenti, trappole ed il lavorare insieme per rimanere in vita. Oltre al mostro ed ai suoi poteri speciali, ci sono altri aggiornamenti alla formula zombie, fra cui il Gobble Gum, una selezione di power-up che si ottiene da una macchina Gumball. C'è anche la personalizzazione delle armi, che si può effettuare acquisendo esperienza.

Il combattimento competitivo multiplayer, per me, non va bene. Questo non vuol dire che non mi piace, ma mi ritrovo a desiderare quanto c'era in passato. Potrei nascondermi dietro l'argomentazione che non voglio essere battuto da dei ragazzi, ma in realtà, semplicemente, non ho goduto dell'uccidere, uccidere e ricominciare. Le mie recensioni generalmente riflettono questo, ma sto semplicemente affermando che non vale la pena investire il proprio tempo, con dedizione, per imparare le mappe, le competenze e le sfumature necessarie per mantenere un rapporto fra morti ed uccisioni maggiore di uno a due. Quindi, per me, non è stata una grande sorpresa apprezzare molto il focus dedicato al multiplayer non competitivo. Treyarch lo ha reso accessibile e divertente, anche per quelli che come me non sono degli eroi del multiplayer. Il fulcro del gioco è nel trovare l'equilibrio fra i vantaggi, cioè essere in grado di fare cose come le chiamate in UAV e guadagnare terreno, ma Treyarch ha aggiunto qualcosa in più. Il numero di addon per le armi è stato aumentato e sono stati introdotti nuovi poteri speciali, che facilitano la diversificazione fra i giocatori per soddisfare il loro stile.

Ci sono undici diverse modalità di gioco, escluse quelle per gli eSports e quelle come spettatore, per un totale di una dozzina di mappe. È possibile personalizzare qualsiasi aspetto del vostro personaggio, e si può scegliere fra nove specialisti (uomini e donne) che hanno tutti due power-up disponibili. Indipendentemente da quale siano le abilità, come l'esplosione di energia elettrica, l'essere in grado di eseguire la scansione dell'ambiente per individuare i nemici nelle vicinanze o la creazione di uno scudo temporaneo, queste abilità si giocano alla grande per il vostro stile di gioco.

Quando si mettono tutte queste cose in un unico gioco, senza soluzione di continuità, si ottiene un'esperienza. L'essere in grado di passare da una campagna zombie al multiplayer, senza dover riavviare il gioco, è fantastico. La realizzazione tecnica è di qualità molto alta. Ho giocato con le cuffie ed il surround 5.1 e la riproduzione del sonoro è incredibile. Ho letteralmente guardato dietro le mie spalle diverse volte, per il riflesso dovuto all'audio posizionale. C'è stato un paio di volte in cui sono rimasto ad ammirare la grafica, e sono stato ucciso per questo. Ho potuto notare l'illuminazione, gli effetti dell'acqua e la presentazione cinematografica, ed alla fine della giornata ho avuto un'esperienza completa. Ciò che si è distinto per me, in ogni circostanza, è stato il combattimento. Le pistole sembravano reali, c'era il calcio e si comportavano come immagino dovrebbero fare. Tutto è molto realistico. L'altro aspetto del combattimento è la mobilità, sia per il design dei livelli sia per il movimento dei personaggi, che possono correre, scivolare, saltare o correre sui muri.

C'è una questione che può essere controversa, e sarei negligente se non l'affrontassi. I personaggi femminili nella modalità campagna, sia il giocatore sia i soldati nemici, possono disturbare un po'. Tuttavia il ruolo di combattente non è specifico di genere, e mentre inizialmente sono rimasto scioccato ad ascoltare la voce delle donne nella mia testa, è veramente un pregiudizio pensare che le truppe femminili non dovrebbero esistere, dato il modo in cui la nostra società si è evoluta. Mi congratulo con la squadra per aver portato un realismo di gioco che non tutti sono disposti a percorrere.

La domanda a cui si deve rispondere è se questo gioco valga o meno il vostro tempo e denaro. Come potrei descriverlo in una sola parola? Fantastico! Se questo è il tipo di lavoro di un ciclo di sviluppo triennale, in grado di offrire un gioco AAA, non voglio vedere Black Ops 4 fino al 2018, contando i giorni che mancano al rilascio.

Fonte: gamingtrend.com

Condividi questo articolo

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Cortesemente, effettua il login o registrati per postare commenti.



Condividi questa pagina di GC Recensioni

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn